La Festa dell'Aratura si farà

La Festa dell'Aratura si farà

Quest’anno, la Circolare Gabrielli non è riuscita a fermare la realizzazione della 35esima Festa dell’Aratura, che si svolgerà dal 17 agosto al 2 settembre, all'Area Zanichelli di Carpi.

L’Asd Virtus Cibeno ha deciso di raccogliere il testimone, facendosi carico dell’organizzazione. «Abbiamo preso questa decisione – spiega il presidente Marco Gasparini, già volontario alla Festa – prima di tutto perché non volevamo veder naufragare una manifestazione così importante, e in secondo luogo perché si tratta di un’occasione preziosa di raccolta fondi per le associazioni di volontariato del territorio. Non saremo soli in questa impresa. Intendiamo raccogliere l’eredità e i consigli di Giancarlo Veroni, Giuliano Berni, Giancarlo Incerti, Franca Rivasi, Giuliana Goldoni e di tutti gli altri organizzatori i cui sforzi hanno reso grande, bella e partecipata la Festa dell’Aratura».

Una continuazione niente affatto scontata. Stando a quanto dichiarato lo scorso anno da Giancarlo Veroni, presidente dell’associazione Amici del Cibeno, mancava un ricambio generazionale e iniziavano ad aumentare i costi dovuti alle nuove normative. «Quest’anno – dice il presidente – ci hanno limitato molto per quanto riguarda gli spettacoli, ma i nostri volontari si sono mostrati motivati a renderla possibile ugualmente».

Ridimensionata quindi in termini di spazio e tempo, la Festa si svolgerà in undici giornate, dal giovedì alla domenica, fatta eccezione per la settimana inaugurale che vedrà l’inizio di venerdì. 

Tra le associazioni di volontariato che collaborano si ricordano Ushac, Avis Carpi, AMOProtezione Civile, Croce Rossa Italiana, Antenna 2000 e Coop. sociale Giravolta.

1030 visualizzazioni