Alla rassegna Buk autori ed editori di Carpi escono a testa alta

Buona l’affluenza del pubblico

Alla rassegna Buk autori ed editori di Carpi escono a testa alta

MODENA – Tracce di scrittori, editori e libri carpigiani alla nona edizione di Buk la fiera modenese della piccola editoria che lo scorso week end ha fatto registrate il tutto esaurito nella sede dell’ex Foro Boario di Modena. Oltre ventimila le presenze dichiarate nei due giorni di manifestazione durante i quali circa un centinaio di piccole e piccolissime case editrici hanno proposto a un pubblico curioso e diversificato migliaia di titoli della più recente produzione libraria cosiddetta “minore”. 

Fra di essi la pattuglia dei Carpigiani era rappresentata dalle edizioni Errekappa e da una gruppetto qualificato di autori e di titoli direttamente o indirettamente legati alla città dei Pio. Monica Fava, editrice di Errekappa, ha proposto a Buk due libri illustrati per l’infanzia: “Anita e il giardino saporito” e “Anita e la gita in fattoria”, con i testi della carpigiana Elisa Cattini e le variopinte illustrazioni della correggese Manuela Prandi. «Ho fondato questa piccola casa editrice alcuni anni fa – afferma Monica Fava – e oggi in catalogo abbiamo, in distinte collane, sia libri illustrati per i più piccoli che saggi per rendere più felice la vita dei loro genitori, per favorirne la crescita personale». Le autrici delle due storie per bambini che hanno per protagonista Anita, anche nella vita sono schierate decisamente a favore dell’infanzia: nei momenti di libertà infatti interpretano il ruolo di clown di corsia nei reparti pediatrici dei nostri ospedali. 

Altro editore impegnato sul fronte carpigiano presente a BUK è stato Elis Colombini. Tre i titoli proposti alla fiera della microeditoria da questo pregevole editore modenese: innanzitutto “Machiavelli, Guicciardini e la Repubblica degli zoccoli” del “nostro” Fabrizio Stermieri, un saporito saggio storico e letterario sulla Carpi del 1521, visitata brevemente da Niccolò Machiavelli, che sarà presentato ufficialmente a Carpi sabato 5 marzo alle 18,45 alla Libreria La Fenice di via Mazzini. Sui banchi di Colombini anche “Manfredo Fanti”, volume edito lo scorso anno in concomitanza con il 150mo anniversario della morte del patriota, generale e politico carpigiano protagonista del Risorgimento, scritto dal modenese Roberto Vaccari. Modenese anch’egli, ma carpigiano d’adozione, visto che ha lavorato per molti anni come responsabile dell’area di Carpi della Banca Popolare, Francesco Silingardi ha riproposto infine in fiera il suo romanzo quasi autobiografico “Adio fasésta” che ha già riscosso un notevole successo di pubblico e di critica.  

426 visualizzazioni