Più sicuri di sé? Il glamour aiuta

Prima uscita della Scuola con cinque lezioni su portamento, make up, abiti, preparazione di curriculum e colloqui di lavoro “Imparare a stare bene con se stessi – dicono Elena Storchi e Mariangela Bezzecchi –: dà motivazioni e aiuta nelle relazioni social

Più sicuri di sé? Il glamour aiuta

Carpi – Valorizzare il look, la bellezza, il portamento, il modo di parlare e di muoversi per aumentare la propria autostima e affrontare con sicurezza e credibilità le sfide quotidiane di studio, lavoro e vita sociale. Sono gli obiettivi della Scuola di Stile di Carpi, il progetto promosso dall’agenzia Eventinmente di Elena Storchi e Mariangela Bezzecchi, molto conosciute in città anche per la loro attività di wedding planner con il nome di “Signore degli Anelli”.

La prima edizione della Scuola di Stile si snoda lungo cinque lezioni che si svolgeranno al sabato al Romeo Café Restaurant. Non si parlerà soltanto di argomenti “frivoli” come la moda, il make up e il portamento, ma anche di tematiche più che mai attuali come la ricerca del lavoro e i consigli per creare un buon curriculum.

«L’idea della scuola è nata quasi per scherzo – spiega Mariangela –. Uno dei truccatori con cui collaboriamo per i matrimoni si è prestato a condurre una serata sul make up che ha avuto un successo clamoroso. Così abbiamo pensato di proseguire su questa strada non limitandoci però soltanto al trucco».

«L’iniziativa è stata accolta con grande entusiasmo – interviene Elena – soprattutto da parte delle signore della nostra età. Molte vengono in gruppo con le amiche: è un modo per fare qualcosa di diverso, dedicare un po’ di tempo a sé e farsi quattro risate. Senza dimenticare che i docenti (selezionati tra i nostri clienti e fornitori) dispenseranno consigli utili: a volte si pensa che serva chissà cosa e invece con pochi trucchetti facili, semplici e alla portata di tutti si possono davvero valorizzare le nostre potenzialità».

Anche perché nel corso degli incontri nessuno venderà niente, anzi, le persone dovranno portarsi il loro materiale da casa: l’intento è proprio quello di insegnare a utilizzare in modo ottimale ciò che si ha già. Il costo di ogni singola lezione è di 30 euro, mentre il pacchetto complessivo di tutte e cinque costa 135 euro.

La prima lezione è in programma sabato 9 aprile con la stilista e fashion blogger “La Mora Glamour” che spiegherà come mixare abiti e accessori per apparire al top e affrontare con sicurezza l’esame di laurea, un colloquio di lavoro, un’occasione speciale. Chi vuole potrà portare con sé un capo costoso che giace inutilizzato da tempo immemorabile nell’armadio: l’esperta di moda aiuterà a trovargli un utilizzo.

Il secondo appuntamento, il 30 aprile, sarà con il make up artist delle top model e delle vip Max Moretto che spiegherà come usare il trucco per avere uno sguardo luminoso, minimizzare le imperfezioni e valorizzare la propria bellezza. Una vera iniezione di autostima per affrontare le sfide di carriera, studio e cuore. Anche in questo caso il consiglio è di portarsi la propria trousse di trucchi preferiti. 

Il 7 maggio si passerà a un argomento più serio: il lavoro. Valeria Zampieri, responsabile delle Risorse Umane di una grande azienda, spiegherà come “confezionare” la propria candidatura nel curriculum vitae e a un colloquio di lavoro: quali competenze evidenziare, come presentarsi, come rispondere alle domande-chiave. Ci saranno delle simulazioni pratiche. 

Una bella immagine senza un adeguato portamento non è abbastanza. E allora, il 14 maggio, The Catwalk, indossatrice e docente di bon ton e portamento per modelle professioniste spiegherà come camminare e muoversi con sicurezza con o senza tacchi, dando di sé un’immagine femminile e appropriata nei diversi ambiti e situazioni. È gradito l’utilizzo di scarpe con il tacco. L’ultimo appuntamento è con il fotografo di moda Alessandro Andreoli che eseguirà il ritratto professionale per il cv, per il profilo social o per una persona speciale. Sarà realizzato uno photoshooting con la consegna di tre scatti ad alta risoluzione per uso web o stampa.

«Con questa Scuola di Stile ciascuno di noi, per quanto si senta bene con se stesso (o si sia ormai rassegnato a essere ciò che è) ha la possibilità di uscire dalla sua comfort zone – commenta Elena –, conoscere meglio le sue possibilità e avere qualche motivazione in più».

«Siamo partite per gioco, ma poi abbiamo notato un certo interesse. Per ora si tratta di un esperimento – conclude Mariangela -–. Se avrà successo, replicheremo l’iniziativa allargandola magari ad altri campi. Le idee non ci mancano…».

Nella foto, da sinistra: Mariangela Bezzecchi ed Elena Storchi

190 visualizzazioni