Carpi Futura interpella su Rete Cure palliative e Hospice

Carpi Futura interpella su Rete Cure palliative e Hospice

Il gruppo consiliare di carpi Futura, composto da Giorgio Verrini, Paolo Pettenati e Anna Azzi (nella foto) ha presentato un'interpellanza al Sindaco per conoscere a che punto è l'organizzazione della Rete locale delle Cure palliative in attuazione della leggere regionale 560 del 2015.

 

Fatto riferimento ai principi contenuti nella legge stessa e ai criteri organizzativi che vi vengono specificati per l'organizzazione della Rete locale delle Cure palliative e richiamate le indiscrezioni di stampa sui problemi che starebbe incontrando l'ipotesi di insediamento di un Hospice nel sito individuato in località Cave di Budrighello del Comune di San Possidonio, Carpi Futura interpella il Sindaco sui punti che seguono. 

1 - Stato di implementazione nel nostro Distretto della Rete locale per le Cure palliative come previsto dalla 560/2015, con riferimento ai requisiti minimi richiesti dalla 1770/2016 ed in particolare:
2 - Per il nodo domicilio: presenza e numero di medici palliativisti, infermieri e psicologi dedicati alle Cure palliative, pronta disponibilità medica nelle 24 h;
3 - Per il nodo Ospedale: presenza e numero di medici palliativisti, infermieri specificamente formati in cure palliative, psicologi; 
- l'adozione di un sistema informativo per la gestione clinica nei diversi nodi della rete; 
4 - A che punto è la progettualità per la realizzazione dell'Hospice dell'Area Nord e se ritiene, alla luce delle indiscrezioni di stampa, ancora valido il mandato ad ASP Comuni Area Nord e AMO per la costituzione di una Fondazione di scopo;
5 - Se il Sindaco non ritenga opportuno organizzare un dibattito pubblico per informare la cittadinanza sullo stato di avanzamento della progettualità dell'Hospice e sulla situazione della Rete locale delle Cure palliative.

572 visualizzazioni