Il viaggiare diverso delle due ruote

Le proiezioni de “Il mondo in bicicletta”

Il viaggiare diverso delle due ruote

Carpi – Ritorna “Il mondo in bicicletta”, la rassegna di proiezioni di filmati, foto e diapositive degli amanti dei viaggi sulle due ruote. L’iniziativa, a cura di circolo Np e di Endas con il patrocinio del Comune di Carpi, si svolgerà per tre giovedì consecutivi di marzo (alle 21) alla Sala Congressi di viale Peruzzi. 

Obiettivo principale del ciclo di appuntamenti, organizzato da Angelo Lucchini, è quello di far conoscere un modo di viaggiare “alternativo”, in sintonia con la natura e lontano dai canoni invasivi del turismo di massa. I protagonisti raccontano, attraverso le immagini e le parole, le curiosità e le emozioni delle loro avventure, ma soprattutto spiegano un concetto diverso di vacanza, concepita da viaggiatori più che da turisti. 

Il primo appuntamento del 10 marzo, “Stati Uniti - Coast to Coast”, sarà condotto da Paride Miglio che, nel 2014, ha portato a termine un’impresa da record. Si tratta di “Raam”, ovvero Race Across America: l’attraversamento coast-to-coast degli Stati Uniti da Oceanside (California) ad Annapolis (Maryland), cinquemila chilometri da percorrere non-stop in sella a una bicicletta attraversando 13 stati e tre fusi orari. Tra le bellezze dei paesaggi degli Usa, ma anche tra asperità da superare (56mila i metri di dislivello percorsi) e sbalzi termici da sopportare. E con un tempo da rispettare. Per essere considerati “finisher” infatti occorre coprire questa mastodontica prova entro 12 giorni. Nell’edizione 2014 su 48 partenti in 22 l’hanno completata: tra questi c’era Paride Miglio.

La serata del 17, “Irlanda - Carpsàan in biciclèta” descriverà il viaggio compiuto da un gruppo di carpigiani (Simone Depietri, Giulia Guerra e Giulio Molinelli) sotto il cielo d’Irlanda, mentre l’appuntamento conclusivo del 24 sarà incentrato su un “Bicisafari” in Sudafrica.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e gratuito.

689 visualizzazioni