Echi dal 25 aprile

Rassegna stampa locale del 26 aprile 2016

Echi dal 25 aprile

Altre notizie: una famiglia vive in una cantina di via Volta. Nidi di rondine

Echi del 25 Aprile su tutti i quotidiani, oggi, e rassegna stampa necessariamente povera di altre notizie, se si eccettuano le pagine dedicate alla incredibile vittoria in extremis del Carpi sull’Empoli che ha rilanciato la corsa per la salvezza e riportato sugli scudi la figura di Kevin Lasagna.

La data della Liberazione offre lo spunto al Carlino per ricordare in apertura l’iniziativa della Fondazione ex Campo di Fossoli di dare un nome a più di settemila internati attraverso il data base situato all’interno della baracca restaurata del campo. La banca dati permette di identificare i nominativi, mentre per saperne di più è necessario recarsi negli uffici della Fondazione, in via Rovighi. Essendo scomparso il libro matricolare del campo, non è stato ancora possibile dare un nome a tutti i dodicimila detenuti transitati a Fossoli tra il 1942 e il 1944, inclusi i prigionieri di guerra alleati.

Ma il 25 aprile è anche l’anniversario della strage provocata nel 2011 da un’auto impazzita che investì e uccise tre persone sul rialzato della piazza: e a quel luttuoso episodio la Gazzetta dedica l’apertura e il Carlino il servizio di spalla, con interviste ai familiari delle vittime, già risarciti e per questo non costituiti come parte civile al processo contro la conducente della vettura, che dichiarano di essere ancora in attesa del riconoscimento ufficiale del colpevole e dell’identificazione delle responsabilità.

 

Di taglio basso la Gazzetta riporta il caso di una coppia di stranieri che vive nella cantina di un condominio di via Volta con un bambino piccolo, in condizioni di assoluta precarietà e degrado denunciate dai condòmini: uno di quei casi con i quali sempre più spesso debbono confrontarsi i Servizi sociali del Comune, impegnati ora a fornire pannolini e latte per il bimbo, mentre l’offerta di una sistemazione diversa è stata finora rifiutata dalla coppia.

Di spalla il giornale riferisce della sistemazione di un nido artificiale cui ha provveduto la Lipu per sopperire all’eliminazione di un nido di rondine in corso Alberto Pio. Mamma rondine vi si è subito installata.

577 visualizzazioni