Pagliani Carta è diventata Seaman Paper Italia

Specializzata nelle stampe su carta velina per il packaging

Pagliani Carta è diventata Seaman Paper Italia

Con l'ingresso della multinazionale Usa Seaman Paper

La Pagliani Carta srl di Fossoli, specializzata nella stampa personalizzata di carta velina per il packaging di diverse merceologie, dalla fine del gennaio scorso è diventata Seaman Paper Italia. La nuova ragione sociale è l'effetto dell'ingresso nella società dei fratelli Chiara e Francesco Pagliani – 9 dipendenti, 2 milioni di fatturato nel 2015 – della multinazionale americana Seaman Paper, un colosso del settore creato nel 1945 e che, oltre a stampare carta velina, la produce nei suoi sei stabilimenti di Boston e in quello di Reno, ed è presente con stabilimenti di stampaggio e produzione carta in Germania (Seaman Europe), Cina, Hong Kong (Seaman Paper China) e Vietnam dove ha investito per finacheggiare con il packaging le produzioni Nike e Adidas nel Sud Est asiatico.

L'ingresso è avvenuto con l'acquisizione del 49 per cento; un altro 49 per cento resta di proprietà di Francesco e Chiara Pagliani, mentre il residuo 2 per cento appartiene a Barbara da Re, sales manager della stessa Seaman Paper per l'Italia e la Svizzera, nonché titolare della Cartiera Paudice di Leinì, in provincia di Torino.

Come spiegano gli stessi fratelli Pagliani, l'interesse della Seaman Paper, finora concorrente, per la piccola azienda di Fossoli risale a un incontro avvenuto due anni fa alla fiera di settore Pack&Gift di Parigi: “Loro cercavano da tempo un partner europeo ed erano indecisi se aprire in proprio o appoggiarsi a una struttura esistente. Ci siamo conosciuti, ci hanno invitati a visitare i loro stabilimenti negli Usa e alla fine hanno scelto di rilevare una importante quota della nostra azienda”. L'ingresso degli americani si è subito tradotto in accordi per lo scambio di tecnologie e in un piano di ampliamento della fabbrica di Fossoli su un terreno prospiciente che è stato appena acquistato.

La Pagliani Carta, che vede oggi in campo i due nipoti del fondatore, è stata creata nel 1950, con sedi dapprima in via San Francesco e poi in via Berengario, prima del trasloco nella zona artigianale di Fossoli. I settori ai quali si indirizzano le sue stampe su carta velina sono in particolare l'abbigliamento, la giielleria, le calzature, la cartotecnica e il packaging in generale. 

(nelle foto, la sede Pagliani carta a Fossoli, due particolari di carta velina personalizzata per imballaggi di camicie e gioielli, George Jones, della Seaman Paper, recentemente premiato dall'Amercian Forest and Paper Association per l'efficienza energetica degli stabilimenti e la riduzione di gas serra e un dettaglio delle rotative Seama a Boston)

2773 visualizzazioni