Bandiere della Liberazione imbrattate a Novi

Vandali in azione nella notte

Bandiere della Liberazione imbrattate a Novi

Hanno disegnato svastiche e altri simboli ingiuriosi

Hanno agito la notte scorsa i vandali che hanno imbrattato le bandiere della Liberazione collacate in giro per la città. Gli ignoti hanno vandalizzato con svastiche e scritte ingiuriose le bandiere italiane posizionate lungo il viale alberato di via XXII aprile che il 25 accoglierà il corteo organizzato, per la celebrazione della Festa della Liberazione.

“Con grande dolore questa mattina abbiamo constatato questo scempio – ha commentato il sindaco Luisa Turci –. Un sfregio che testimonia una profonda inciviltà e che colpisce il simbolo della democrazia e della libertà di tutti i cittadini, ottenute col sacrificio di donne e uomini di ben altra levatura rispetto a questi anonimi soggetti. Un gesto idiota e vigliacco che sarà perseguito nel tentativo di dare un volto ed un identità ai responsabili; gli agenti della Polizia Municipale hanno già iniziato le indagini raccogliendo testimonianze dagli abitanti della via interessata e sarà nostra cura tenere la cittadinanza informata in merito ad eventuali risvolti”.

Ha condannato il gesto anche la sezione dell'Anpi di Rovereto, che in un cominicato stampa ha affermato: "Questo gesto vigliacco e intimidatorio, compiuto a ridosso del 71esimo anniversario della Liberazione, non fa altro che rafforzare in noi quei valori democratici ed antifascisti per i quali tante donne e tanti uomini hanno combattuto fino all’estremo sacrificio della vita; quei valori che sono fondamento della nostra democrazia e della nostra Costituzione nate dalla Resistenza. Vi invitiamo tutte e tutti, lunedì mattina alle 10 in Piazza 1° Maggio a Novi per festeggiare il 25 aprile e per dire ancora una volta, forte e chiaro, il nostro no al fascismo e a qualsiasi forma di dittatura".

1688 visualizzazioni