Budoshin da applausi

Karate a Carpi e wushu a Bologna

Budoshin da applausi

Doppio trionfale impegno per i ragazzi del Budoshin Dojo, impegnati nel Trofeo Città di Carpi di karate Makotokai (a pieno contatto) e nel “Città di Bologna” di wushu (le arti marziali cinesi).

Alla palestra del polo scolastico Hack di Cibeno, la scuola del maestro Massimo Braglia ha organizzato l’ottava edizione del Città di Carpi che ha visto la partecipazione di numerose scuole di karate. Per i colori di casa non sono mancati i risultati, con il già pluricampione italiano Loris Balboni trionfatore tra i classe 2002 sia nel kumite (il combattimento) che nel kata (le forme) così come Claudio Sgarbi tra i ragazzi del 2001 e Alessandro Pancaldi tra i 1994. Podi di specialità anche per Vera Cottafavi, Davide Balboni, Alessandro Balboni, Elena Cassinai, Luigi Amico, Noemi Luppi, Riccardo Bonaccini, Valentina Pinato, Alessandro Miraglia, Benedetta Sarti, Cecilia Annovi e Vanni Balboni, mentre non si è classificato nonostante la buona prestazione Andrea Pinato. Tra gli atleti del maestro Braglia e dell’istruttore Dario Falavigna sono stati premiati Alessandro Pancaldi come miglior atleta, Giulia Carbonaro come atleta più giovane e Vanni Balboni come atleta più maturo.

A Bologna si sono invece distinti Xin Chen Forghieri, primo nella categoria 2008 sia a mano nuda che nel combattimento con le armi tradizionali cinesi così come Arianna Pagliani tra i 2007, Sara Napolitano tra i 2001 e il già campione italiano Emanuele Papa tra i 1994. A podio parziale anche Aron Mari, Martina Rigano, Emma Lucia Fagone, Samuele Saiu, Giada Barbieri, Nicola Marchesini, Ayoub Arfaoui, Jessica Spiga, Daniele Pagliani e Samuele Rossi. Risultati che hanno portato gli allievi del maestro Enrico Lazzerini e degli allenatori Giuseppe Vitale, Mirko Forghieri e Daniele Mari a conquistare un ottimo quarto posto tra le società presenti.

Nelle foto,il gruppo del wushu a Bologna e i ragazzi del Karate a Carpi

 
 
307 visualizzazioni