Terraquilia si qualifica per il girone a tre dei quarti

Play-off

Terraquilia si qualifica per il girone a tre dei quarti

Missione compiuta. La Terraquilia Carpi affonda Ambra nella penultima gara della Poule Playoff e stacca con un turno di anticipo il pass per il girone di spareggio a tre fra le seconde, obiettivo minimo stagionale dei biancorossi. Dal 29 aprile al primo maggio sarà a Teramo per conquistare l’unico posto che vale le semifinali scudetto: si comincerà venerdì 29 contro la seconda del girone “C”, poi la perdente sfiderà la seconda del girone “A” sabato 30 e la vincente lo farà domenica primo maggio. Sabato 23 i biancorossi conosceranno le due rivali: nel girone “A” Pressano (che sfida Bressanone) mantiene 2 punti di margine su Trieste, che invece riceve il Bolzano già primo. Nel girone “C” Conversano viaggia a +1 su Albatro, ma all’ultima sfida Fasano già prima, mentre i siciliani  giocano a Città Sant’Angelo. Intanto la squadra di coach Sasa Ilic può fare da spettatrice perché l’ultima giornata di sabato 23 ad Ancona sarà solo una scampagnata per la Terraquilia, che col 24-20 su Ambra manda i toscani a -5 con una sola gara da giocare. La rabbia per il ko di Imola che ha dato l’addio alle chance di primato si trasforma in carica sul campo e i biancorossi partono a razzo, volando già sul 14-8 all’intervallo grazie agli ispirati Andrea Parisini (autore di 3 reti) e Marco Beltrami e soprattutto alle grandi parate di Jan Jurina (nella foto), che sbarra la strada a ogni conclusione di Ambra. Ripresa sotto controllo, anche se il vantaggio si riduce fino al +2 (21-19) prima che Carpi allunghi di nuovo, spinta anche da Rudolf Cuzic, miglior marcatore della gara con 5 centri. La Vallauri applaude la terza vittoria della post season, anche se la festa biancorossa resta a metà. In settimana è stato infatti respinto dalla seconda sezione del Tribunale Nazionale Antidoping il ricorso contro la squalifica di un anno e due mesi per Vito Vaccaro.

225 visualizzazioni