Svincolo tentacolare sulla Provinciale per Correggio

Approvata ieri sera dal Consiglio

Svincolo tentacolare sulla Provinciale per Correggio

Doveva essere un semplificazione per sopprimere la doppia curva

Nel corso del Consiglio comunale di ieri, giovedì 10 marzo, è stata approvata la Variante 36 al PRG, che al suo interno vede una modifica cartografica al tracciato della strada provinciale 468 che collega i due comuni. La Provincia di Modena ha infatti intenzione di intervenire sul tratto carpigiano della strada cha va dal cavalcavia dell’A22 fino alla località Ponte nuovo, quasi al confine con il territorio reggiano. Verrà allargata la carreggiata per 550 metri fino a 10 metri di larghezza e realizzato un nuovo tratto di 250 metri di lunghezza che porta ad una rotonda a quattro rami per il collegamento alla viabilità locale (case che si affacciano sulla strada, via Geminiola): ciò consentirà variando il tracciato ora esistente di eliminare una doppia curva a 90° da tempo segnalata come pericolosa. Con l’approvazione di ieri della Variante ora la Provincia potrà partire con le operazioni propedeutiche all’esproprio dei terreni. I fondi per l’intervento, 1,45 milioni di euro, sono già stati stanziati dalla Provincia e vincolati per la realizzazione di questa opera.

“Speriamo che allargamento e nuova rotonda vengano realizzati il prima possibile – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Simone Tosi ieri sera in Consiglio replicando alle domande dei rappresentanti dei cittadini sulla delibera della Variante -  in nome della sicurezza di chi percorre la strada provinciale”. E a chi ha eccepito sui costi e l’utilità anche viabilistica dell’opera, come Luca Severi del Movimento Cinque Stelle, Tosi ha replicato che c’è stato certamente un accordo con i residenti per arrivare a questo progetto e che la ciclabile non può essere realizzata perché altri sono i percorsi individuati in sede di programmazione territoriale dalla Provincia di Modena e da quella di Reggio. “Inoltre segnalo che questo intervento – ha concluso Tosi - non è un’opera accessoria finanziata dall’A22 nell’ambito della realizzazione della terza corsia dell’autostrada ma è compreso in un accordo tra Province e Società Autostrada del Brennero del 2004”. La delibera è stata approvata con i voti dei gruppi Pd, Carpi Futura, Fratelli d’Italia-An, contrari Movimento Cinque Stelle e Forza Italia.

 

Per dare un'idea di quantosia stato modificato il progetto, riproponiamo nel servizio la Variante che il Comune di Carpi, sempre su disegno della Provincia, aveva adottata nel 2000.

1564 visualizzazioni