Roberto Rossi sicurezza senza limiti

Roberto Rossi sicurezza senza limiti Roberto Rossi, carpigiano DOC, dopo il lavoro nel maglificio di famiglia, ha cercato di interpretare le esigenze dei suoi concittadini per proporre loro la sua ...

Roberto Rossi sicurezza senza limiti Roberto Rossi, carpigiano DOC, dopo il lavoro nel maglificio di famiglia, ha cercato di interpretare le esigenze dei suoi concittadini per proporre loro la sua nuova attività nel settore dei sistemi di sicurezza

Roberto, di che cosa ti occupi?

«Sono specializzato in sistemi di sicurezza per la protezione del nucleo famigliare, dei beni di privati e delle aziende, grazie alla collaborazione con una importante multinazionale che ha curato la mia formazione e che tuttora mi segue nel mio lavoro»

 

Parlaci del premio che hai appena ricevuto…

«Nel mese di ottobre  mi sono classificato primo in Emilia Romagna  in qualità di Consulente esperto di Sicurezza Domestica e Aziendale. È un riconoscimento che ho ottenuto piazzandomi al vertice  tra oltre 40 concorrenti esperti nel settore»

 

Nello specifico in cosa consiste il tuo lavoro?

«Mi occupo di sicurezza a 360 gradi. Parto da un’analisi in loco dei rischi legati ad intrusioni e violazione della proprietà privata e di qualsiasi altra emergenza che si possa verificare all’interno delle aree che vogliamo proteggere»

 

Qual è la differenza tra i tuoi sistemi di vigilanza e un normale allarme con sirena?

«Un normale allarme, in caso di effrazione, si limita a suonare (o avvertire l’utente tramite telefono), ma tutto finisce lì. I miei sistemi, oltre alla parte tecnologica,  offrono  una sorveglianza  fatta di persone che sono pronte ad intervenire in caso di vero pericolo, qualunque esso sia.  Sia chiaro, non sto parlando di vigilanza privata, sto parlando di un sistema intelligente, in comunicazione con una centrale operativa, che filtra ogni evento rilevato e si concentra sulle reali violazioni di proprietà privata. In questo modo le Forze dell’Ordine vengono chiamate solo quando serve»

 

Fai un esempio pratico…

«Quando sei in vacanza, e ti arriva la telefonata che il tuo impianto ha rilevato un intrusione, inizi a preoccuparti, magari devi chiamare nel cuore della notte amici o parenti per verificare cosa sta accadendo. Io evito tutti questi grattacapi: infatti sono gli  operatori che verificano ed organizzano l’intervento più opportuno, il proprietario viene avvisato, ma non è certo lui che deve intervenire»

 

E in caso di emergenza medico/sanitaria?

«Questo è un aspetto molto importante, soprattutto per chi vive solo o per gli anziani. La persona, avendo sempre a disposizione una centrale operativa, è come se avesse a disposizione un “angelo custode” che, in caso di bisogno, interviene tempestivamente 24 ore su 24 anche per emergenze sanitarie»

 

Le installazioni richiedono molto tempo e lavori complessi?

«Assolutamente no! Sono installazioni non invasive, adattabili ad ogni tipo di immobile, in poche ore si può proteggere la propria abitazione, i propri cari o la propria attività»

 

Quali sono i benefici che offrono i sistemi di vigilanza che proponi?

«Sicuramente l’efficacia: un segnale di intrusione non si limita a far suonare una sirena, ma mette in atto una serie di controlli a distanza che permettono ad un operatore in carne ed ossa  di reagire tempestivamente a secondo dell’emergenza in atto. Un altro vantaggio è certamente il costo. I sistemi che propongo, nonostante l’avanzata tecnologia, hanno un costo molto spesso  più basso di un allarme sonoro tradizionale, ed inoltre c’è da considerare che la manutenzione e gli eventuali aggiornamenti sono tutti a carico del fornitore e non del cliente. E per finire non va dimenticato che oltre a essere efficaci in caso di tentativo di intrusione, sono efficaci anche in qualsiasi altra situazione di pericolo, avendo la certezza che il personale addetto può intervenire anche a seguito di una richiesta di aiuto intenzionale del cliente»

 

Perché una persona dovrebbe rivolgersi a te?

«Perché tutto ciò che fino a poco tempo fa era riservato a banche o grandi società (con costi di gestione elevati), oggi, grazie all’utilizzo intelligente della tecnologia, è disponibile a tutti, con costi mediamente più bassi di un allarme tradizionale, e con tanti benefici in più!»

 

E chi ha già un sistema di allarme tradizionale?

«Chi già dispone di un allarme tradizionale dovrebbe considerare che l’inquinamento acustico  (ad esempio la sirena del vicino che suona per falsi allarmi) ha abbassato notevolmente la soglia di percezione del pericolo. Chiediamoci cosa realmente succederebbe se i ladri entrassero in casa, chi realmente interverrebbe e con quale efficacia?»

 

Collabori con società o altri professionisti?

«Ho da poco avviato una collaborazione con Carpi Vela Yachting Club, tramite l’intervento dell’amico Luca Scardovi Casadio mi è stata proposta una fornitura di abbigliamento tecnico/professionale alla squadra che rappresenterà Carpi nelle regate Nazionali. Luca è specializzato nelle finiture di interni; assieme stiamo creando un punto di incontro e divulgazione (un vero e proprio hub) per chi ha necessità di ristrutturare immobili di varia natura o semplicemente cerca professionisti di vari settori della casa. Nella sede di Carpi organizzeremo a breve incontri tematici sulle novità edili e di impiantistica nonché infomeeting sulla sicurezza. Colgo l’occasione per invitare professionisti e artigiani del settore ad unirsi a noi in questa iniziativa che, crediamo, sia molto vantaggiosa soprattutto per chi, prima di affrontare investimenti sugli immobili, vuole essere informato sulle migliori soluzioni da adottare»

 

Dai un consiglio a chi vuole dormire sonni tranquilli..

«Chiamatemi! Con una breve ispezione sono in grado di identificare i punti critici e proporre la giusta ed efficace soluzione per proteggervi, la visita è totalmente gratuita e solo dopo una vostra valutazione dei costi/benefici deciderete se procedere o meno».

106 visualizzazioni