Un concerto di No

Un concerto di No

Mancano 14 mesi alla data indicata dagli organizzatori del grande evento, eppure lo schieramento dei no ad oltranza ha già mobilitato le truppe. Sabato 1 luglio 2017. Questo il giorno scelto da Vasco Rossi per celebrare i quarant’anni di carriera con un concerto. Il cantante ha scelto anche il luogo dove radunare la folla dei suoi ammiratori. Ne arriveranno tanti e da tante città per cui lo spazio deve essere abbondante. Cosa c’è di meglio del parco Ferrari? Quella grande distesa di verde è in una posizione ideale, non lontana dalla stazione ferroviaria e dal casello di Modena nord. Ma gli ambientalisti da quell’orecchio non ci sentono. Il parco Ferrari non può reggere all’urto di migliaia di fans. Gli alberi e le aiuole subirebbero gravi danni. Meglio dirottare la folla altrove, ad esempio a Ponte Alto, area già collaudata dalle feste del Pd. La notizia del dissenso ambientalista si è diffusa in breve tempo e le offerte ad ospitare l’evento sono arrivate da altre città. A Imola c’è l’autodromo da tempo inutilizzato. Firenze dispone dell’ippodromo delle Capannelle. Un’altra offerta è arrivata da Forlì. Si vocifera anche di un tentativo d’approccio partito da Reggio Emilia. Ma gli organizzatori sono stati lapidari. “Non si può concedere che la banda dei no vinca ancora una volta”.

82 visualizzazioni