Carpi sui giornali. Negozi di via Marx contro le ciclabili. Luci e ombre al tempo di Moda Makers Digital. Meno emissioni in città

Carpi sui giornali. Negozi di via Marx contro le ciclabili. Luci e ombre al tempo di Moda Makers Digital. Meno emissioni in città

Non esistono solo i commercianti del centro. Il disegno delle due nuove ciclabili – una per direzione – nel tratto di via Marx compreso tra i viali Nicolò Biondo e Ugo da Carpi ha fatto insorgere i titolari degli esercizi dislocati lungo questo tratto di strada. Se ne fa portavoce l'apertura di oggi del Carlino: si lamenta la perdita di alcuni posti auto e la possibilità della sosta breve sulla carreggiata a causa, dicono, di due ciclabili che verranno utilizzate da pochi e per di più molto strette, in qualche punto inclusive delle banchine laterali e dunque pericolose. E sempre in materia viabilità, il quotidiano annuncia per la prossima settimana l'avvio dei lavori destinati a trasformare viale Nicolò Biondo in un senso unico nord sud, almeno fino all'incrocio con le vie Volturno e Cavour.

 


 

La Gazzetta apre con la notizia della riduzione, a Carpi, di un 29 per cento delle emissioni di Co2 in vent'anni, frutto soprattutto, sottolinea l'Assessore all'Ambiente intervistato dal giornale, della qualificazione degli impianti di riscaldamento negli edifici residenziali e di un settore trasporti che ha visto un sensibile aumento della trazione elettrica. I dati sono quelli forniti dal Paes, il Piano d'azione per l'energia sostenibile al quale Carpi ha aderito nel 2014, condividendo l'obiettivo di un abbattimento del 30 per cento delle emissioni entro il 2020. Ma un ampio spazio la Gazzetta lo dedica a Carpi nelle pagine centrali della provincia, facendo un po' il punto sulla stato del settore tessile e abbigliamento, in concomitanza con l'avvio della seconda edizione di Moda Makers Digital, la fiera dei piccole e medi produttori del distretto di Carpi allargato. Le note che provengono delle imprese sono per lo più improntate al negativo e al pessimismo, per effetto ovviamente della pandemia, ma vi si coglie anche qualche spiraglio di luce, soprattutto da parte di chi ha puntato su qualità e innovazione. Il servizio raccoglie le opinioni di Enrico Gasparini, Tamara Gualandi, Giorgio Caretti, Andrea Vignoli, Enrico Corradi, Luca Facchini, Alessandro Varisco e Marco Marchi oltre che dell'assessore Stefania Gasparini.

Nelle pagine provinciali di Carlino e Gazzetta si dà come sempre spazio al virus, ma oggi in modo meno allarmistico, nonostante i 13 decessi registrati nella giornata di ieri: un po' per effetto del rallentamento del contagio in Emilia registrato ieri e un po' per la fine del primato dei contagi a Modena, tornata seconda dopo Bologna, mentre l'attenzione delle due testate si sposta soprattutto sulla nuova disponibilità del vaccino antinfluenzale, sparito dalla circolazione nei giorni scorsi, e sul tampone rapido effettuabile anche negli ambulatori dei medici di base, per il quale ieri è stata firmata l'intesa fra i medici e la Regione.

 

 

 

1730 visualizzazioni