Carpi sui giornali. Un'ora di sciopero in Twinset. Taxisti in agitazione. Marchi raduna le eccellenze. Salvini a Carpi domenica

Carpi sui giornali. Un'ora di sciopero in Twinset. Taxisti in agitazione. Marchi raduna le eccellenze. Salvini a Carpi domenica

Si è appena conclusa l'ora di sciopero indetta in Twinset dai sindacati per il rifiuto dell'azienda di sottoscrivere un contratto integrativo per l'introduzione di nuovi benefit. La notizia si prende oggi l'apertura del Carlino, anche perché nel quartier generale dell'azienda di via dell'Agricoltura iniziative di questo genere non sono certo frequenti e anche sull'esito di questa si attende di conoscere l'entità delle adesioni. Il quotidiano ricorda in che cosa consistessero i benefit sui quali non c'è accordo: estensione del part-time, miglioramento del buono pasto, facilitare la staffetta generazionale (avvicinamenti alla pensione, ndr), liberando posti di lavoro a beneficio dei giovani. Tutte materie che l'azienda, accusano i sindacati, preferisce demandare ai rapporti individuali piuttosto che alla contrattazione collettiva.

 

Un'altra agitazione apre invece la pagina locale della Gazzetta. E' quella dei taxisti associati nel Consorzio Co.Ta.Mo. che chiedono al Comune una revisione della tariffe e di aggiornare il Regolamento del 2001, ormai anacronistico alla luce delle nuove normative. A loro parere il Regolamento deve anche mettere in condizione il Comune di contrastare comportamenti scorretti come quello di un collega non associato a Co.Ta.Mo. che pratica una concorrenza sleale e che in passato è entrato spesso in conflitto, anche manesco, con gli altri taxisti.

 

 

Il Carlino dà conto a fondo pagina dell'intervista di Enrico Mentana a Marco Marchi nell'ambito del Fashion summit organizzato alla Borsa di Milano da Pambianco news e Deutsche Bank. Il giornalista si è mostrato particolarmente informato sulle vicende carpigiane, incalzando Marchi sia sulle voci di acquisizione di Blumarine, la griffe per la quale il Ceo di Liu Jo ha ribadito il proprio interessamento, sia sulle difficoltà del distretto tessile locale, alle quali Marchi sta provando a reagire con la holding Eccellenze italiane, creata una decina di giorni fa per unire le forze delle aziende italiane della moda e del lusso contro la penetrazione dei colossi stranieri.

 

 

Di spalla, con maggior rilievo sulla Gazzetta che sul Carlino, entrambi i quotidiani ricordano il prossimo arrivo a Carpi di Matteo Salvini, previsto per le 10,30 di domenica 10 novembre, con bagno di folla fra i banchi della Mostra mercato “Cioccolato in piazza”, accompagnato dalla candidata leghista alla Regione, Lucia Borgonzoni. Il leader leghista ha fatto sapere che pianterà le tende in Emilia per tutti gli ottanta giorni che mancano all'appuntamento elettorale di fine gennaio: e la prima tenda ha deciso di piantarla proprio a Carpi, come precisa la sua candidata sulla Gazzetta, cioè in un territorio sofferente per la crisi del made in Italy legata a globalizzazione e apertura alle merci estere. Plastic tax, gravami fiscali sulle partite Iva, apertura di centri commerciali a scapito dei centri storici e immigrazione irregolare sono gli altri cavalli di battaglia del Carroccio. 

1133 visualizzazioni