Una precisazione di Ferropol Coating Srl

In relazione a quanto pubblicato qui, da Ferropol Coating Srl riceviamo e pubblichiamo:

"La società Ferropol Coating S.r.l. in relazione alla foto pubblicata a corredo all’articolo apparso su Voce il 21.01.2023 intitolato “Sequestrate dalla Polfer 20 tonnellate di batterie esauste nel quadro dell’operazione Oro rosso” ove si vede un cassonetto con il logo della società, tiene a  rappresentare che  è totalmente estranea alla indagine ed al sequestro e che tale cassone costituisce esso stesso materiale ferroso destinato allo smaltimento consegnato ad impresa a ciò autorizzata, e che pertanto non era più nella disponibilità della ditta Ferropol Coating S.r.l.".

Comprendendo le ragioni dell'azienda in questione, la redazione di Voce sottolinea come la fotografia originale sia stata fornita direttamente dalla Polizia Ferroviaria, come si evince dalla presenza del logo della stessa sull'immagine.