Lo sostiene la Cisl che lamenta carenza di personale

Le file alle Poste? Non solo colpa del Covid-19

Tutti in fila davanti agli uffici di Poste Italiane. Non solo a causa del Covid-19 ma, come sostiene la Cisl Emilia Centrale, anche e soprattutto perché le Poste non mettono a disposizione personale sufficiente.

«Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da utenti e nostri associati – lamenta il segretario generale della Cisl Emilia Centrale, William Ballotta -. In particolare la situazione è pesante per i pensionati e le persone più fragili costrette a restare a lungo in coda, tanto più se all'aperto in periodo invernale. Per questo, ferme restando ovviamente le necessarie misure di distanziamento e sicurezza, chiediamo che venga ripristinata l'operatività di tutti gli uffici attraverso il potenziamento degli organici».

Secondo il sindacato, infatti, si registrerebbe in provincia di Modena una forte carenza di personale di Poste Italiane, il che ha imposto un ridimensionamento degli orari di diversi sportelli. 

 

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€