Il programma delle iniziative per la Festa della Liberazione

La commemorazione del 25 aprile a Soliera

Dopo due anni di celebrazioni in tono minore a causa del Covid19, Soliera annuncia il suo programma per la Festa della Liberazione del 25 aprile che, secondo una nota del Comune di Soliera "ha un profumo di rinascita collettiva, legato a quell’elemento identitario che è il ritrovarsi insieme". Il programma è stato predisposto dal Comune di Soliera insieme all’ANPI, all’Istituto Storico di Modena, alla Fondazione Fossoli e alla Fondazione Campori. Fra le iniziative, spicca lunedì 25 aprile il ritorno del tradizionale giro in bicicletta per la deposizione dei fiori ai cippi dei partigiani caduti.

 

Il ritrovo e la partenza saranno al Parco della Resistenza, intorno alle 14. Al rientro, alle 18, sotto il portico del Castello Campori, verrà inaugurata una targa in ricordo del rastrellamento avvenuto l’8 giugno 1944 ad opera dei nazi-fascisti. Interverranno il sindaco Roberto Solomita, il presidente della Fondazione Fossoli Pierluigi Castagnetti e la ricercatrice Roberta Mira, con la partecipazione del Corpo bandistico Bruno Lugli. Il cartellone di iniziative prevede anche nella serata di venerdì 29 aprile, alle 20.45, presso Habitat, in via Berlinguer 201, la proiezione gratuita del docufilm “Bella Ciao – Song of Rebellion” di Andrea Vogt. Domenica 24 aprile, a partire dalle 9, manifestazione sportiva al bocciodromo di piazzale Loschi che sarà teatro della gara di bocce "38° Trofeo commemorativo della Resistenza".