L'inglese tecnico lingua della moda

Formazione linguistica a Carpi Fashion System

L'inglese tecnico lingua della moda

Non sarà un corso di Inglese tradizionale, bensì un’esperienza di formazione linguistica. “Inglese per la moda” è la nuova iniziativa promossa da Carpi Fashion System che si rivolge agli operatori e agli imprenditori del distretto tessile carpigiano. La formazione sarà tenuta da Serena Sternieri, consulente linguistica specializzata, già interprete durante le varie edizioni di Moda Makers, nonché coordinatrice del servizio linguistico per i B2B internazionali di CFS. Il percorso formativo comprende quattro incontri che si svolgeranno nella sede carpigiana di ForModena dalle 17 alle 20. Il primo si terrà mercoledì 12 febbraio, mentre gli altri sono in calendario il 4 e 25 marzo e l’8 aprile (informazioni e iscrizioni: carpi@formodena. it). Gli appuntamenti sono pensati per fornire strumenti linguistici specifici e si focalizzano soprattutto sull’aspetto “parlato” dell’ inglese: raccontare l’azienda e i suoi valori; sviluppare un linguaggio tecnico e commerciale per descrivere il prodotto; sostenere una conversazione semplice; impostare dialoghi concreti e tenersi in contatto per sviluppare il business.

Serena Sternieri spiega così l’obiettivo di questo evento formativo: «Tengo a precisare che non sarà un contesto didattico, ma professionale – sottolinea –. Gli incontri sono mirati a motivare i partecipanti a utilizzare gli strumenti che già hanno a disposizione in maniera diversa e sicuramente più efficace. Spesso le barriere, oltre che grammaticali, sono psicologiche: io cercherò di supportarli nel superarle sfruttando gli automatismi imparati in tanti anni di lavoro, di cui magari non si è consapevoli. Li aiuterò a “unire i puntini” – prosegue –, a creare un contesto. A inserire, per esempio, i vocaboli tecnici come i nomi dei capi di abbigliamento o i prezzi, all’ interno di una conversazione un po’ articolata che non si limiti a poche parole slegate tra loro. Avere un buon livello di competenza linguistica è sempre un ottimo biglietto da visita davanti al cliente». Di questo sono convinti anche gli imprenditori del tavolo tecnico di Carpi Fashion System. «Iniziative del genere ci offrono la possibilità di riuscire a trasmettere ai buyer la passione che mettiamo nel nostro lavoro» afferma Tamara Gualandi, titolare di Donne da Sogno, mentre Alberto Paini di A.Lisa Mood sottolinea l’ importanza di «… trasmettere in modo più incisivo il messaggio della qualità di Carpi come distretto manifatturiero ».

97 visualizzazioni