Trentini benemerito di Rovereto

Trentini benemerito di Rovereto

Quest’anno il Primo maggio a Rovereto è stato celebrato in un modo davvero originale: nella mattinata della tradizionale Festa del Lavoro un gruppo nutrito di Roveretani ha deciso di omaggiare il concittadino Enore Trentini, organizzando sotto al portico del Forno Mantovani un rinfresco e consegnandogli una targa al merito che recita: “per l’impegno, la costanza e il tempo che passi a tenere in ordine le vie del centro di Rovereto. Un grazie per tutto quello che fai”. 

Chi sia Enore nella frazione novese lo sanno tutti, magari non ne conoscono il nome ma lo riconoscono perché lo vedono ogni giorno (comprese la domenica e le feste comandate) da venticinque anni a questa parte mentre gira armato di bicicletta e ramazza per pulire le vie del centro. E il tutto assolutamente gratis. È una vocazione cominciata già quando lavorava come stradino comunale: non appena aveva finito di occuparsi della manutenzione del manto stradale, cominciava a spazzare e, quando è andato in pensione il primo agosto 1994, ha continuato a farlo volontariamente e a tempo pieno.

Il primo agosto dell’anno prossimo Enore compirà ottant’anni, chissà se riporrà la scopa nel ripostiglio e comincerà a godersi il più che meritato riposo.

 

163 visualizzazioni