Centrodestra: no al porta a porta allargato. Cortili come discariche. Meglio le fototrappole

Centrodestra: no al porta a porta allargato. Cortili come discariche. Meglio le fototrappole

Un comunicato congiunto di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia spiega: «Apprendiamo dai giornali che Aimag ha intenzione, per la fine del 2020, di attivare anche a Carpi il modello di raccolta differenziata integrale con la conseguente eliminazione dei cassonetti di vetro e plastica dalle strade della città. Innanzitutto ci chiediamo se la municipalizzata abbia tenuto conto delle difficoltà a cui i cittadini andranno incontro, dato che verranno aggiunti un paio di bidoni in ogni casa e questo sarà un disagio ulteriore per coloro che possiedono abitazioni di piccole dimensioni; senza considerare lo sforzo aggiuntivo delegato ai singoli cittadini che non vedranno diminuire il costo delle utenze».  

 

La nota prosegue: «Le strade saranno forse più pulite, ma i cortili privati diventeranno discariche a cielo aperto, aumentando di fatto il rischio di abbandoni, non più accanto ai cassonetti, ma nei cestini generici, nei fossi e nelle campagne della periferia. Inoltre, Aimag ha preso in considerazione i maggiori costi dell’ulteriore passaggio dei furgoni che il porta a porta integrale richiederà? Infine, ma non ultimo, ci chiediamo quale sia l’opinione del Sindaco del PD Alberto Bellelli, che si è guardato bene, già in campagna elettorale, dal non andare troppo sull’argomento. Il programma elettorale del centro destra prevedeva l’inserimento di foto-trappole per evitare gli abbandoni e anche lo studio sulla possibilità di realizzare delle aree interrate in centro storico per sopperire al disagio dei mancati cassonetti nelle strade. Il centro destra si attiverà anche in Consiglio Comunale con tutti gli strumenti concreti a disposizione per ottenere risposte coinvolgendo anche i cittadini».

732 visualizzazioni