I Rotary donano presidi sanitari per oltre 50 mila euro

Dai club di Carpi e di Modena apparecchiature all'Ausl

I Rotary donano presidi sanitari per oltre 50 mila euro

"Sostenere chi e’ in prima linea contro il Coronavirus", questo l'obiettivo oggi dei rotariani modenesi che hanno raccolto fondi per oltre 50 mila euro per l'acquisto di attrezzature per la sanità locale.

"Il gruppo Rotary Ghirlandina, il Coordinamento dei Rotary Club locali della provincia di Modena di cui Carpi fa parte - chiarisce Franco Rebecchi, presidente del Rotary Club Carpi -, sta supportando gli ospedali della provincia di Modena impegnati nell’emergenza Coronavirus, con attrezzature sanitarie, per oltre 50 mila euro. Fino ad ora e’ stato donato un ventilatore polmonare con nebulizzatore completo di tutte le dotazioni per la terapia intensiva all’Ospedale di Baggiovara ed un respiratore ad alto flusso all’ospedale di Vignola. Sono stati ordinati 270 caschi completi di tubi per l’attacco all’ossigeno destinati agli ospedali di Sassuolo, Carpi, Mirandola, Vignola, Castelfranco Emilia e Pavullo e sono state acquistate 7000 mascherine chirurgiche da distribuire ai vari ospedali".

“Insieme all’attivita’ provinciale, a Carpi abbiamo dato vita ad una sottoscrizione per la Terapia intensiva del Ramazzini aperta a tutti, non solo ai soci del Rotary - afferma Rebecchi che è anche membro del Rotary Ghirlandina – e stiamo coordinando la fornitura di attrezzature per il trasporto dei pazienti”.

302 visualizzazioni