Comfort urbano e mitigazione delle isole di calore: al via il progetto di UniMoRe nella sede Petermarr. Partner, Comune e Aimag

Prende corpo il Protocollo d'Intesa siglato nel 2021 tra UniMoRe, Comune di Carpi e Aimag per sviluppare, nel Parco Eco Tecnologico per il Recupero di Materia ed energia dai Rifiuti (Petermar) di via Remesina, programmi di ricerca legati soprattutto allo sviluppo dell'economia circolare e alla produzione di energie rinnovabili. Il Protocollo non escludeva ulteriori ambiti di ricerca di interesse dei tre enti, subordinandoli alla stipula di singoli contratti attuativi. Uno di questi è stato approvato dalla Giunta in questi giorni ed è partito dalla manifestazione di interesse avanzata dall'allora assessore Riccardo Righi per un progetto di ricerca sulla "Mitigazione dell'isola di calore mediante superfici cool e verde urbano”, dove per superfici cool si intendono materiali di diversa natura con elevato indice di riflettanza solare, che non assorbono quindi le radiazioni solari, ma le riflettono. Il titolo tecnico assegnato al progetto è "Uhi Countermeasures” e UniMoRe ha già sottoscritto il 13 giugno scorso la stipula del contratto. segue

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più l'
abbonamento digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere la newsletter quotidiana VoceCittà con le notizie del giorno, Voce settimanale digitale e Voce mensile digitale di approfondimento, direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 29€
Abbonati