''Forte investimento in ricerca di finanziamenti'', promette la sindaca di Campogalliano

Daniela Tebasti nuova presidente dell'Unione Terre d'Argine: ''Sviluppo del territorio rispettoso dell'Agenda 2030''

Aperta la nuova consiliatura con i neo sindaci Righi e Bagni, oltre alla prima cittadina di Campogalliano, e il confermato Diacci

Daniela Tebasti, neo sindaca di Campogalliano, è la nuova presidente dell'Unione Terre d'Argine. “Abbiamo ereditato un ente in salute capace di scelte importanti. Un'Unione che non è una somma di servizi ma un'Amministrazione capace di programmare insieme un territorio”, dice la nuova presidente dell'Unione dei Comuni di Carpi, Soliera, Novi e Campogalliano.

(segue)

 

I quattro Sindaci dell’Unione si sono riuniti nel pomeriggio di ieri, mercoledì 19 giugno, per approvare insieme il primo atto di questa consiliatura individuando la nuova Presidente, nel rispetto dello Statuto dell’Unione. Lo statuto delle Terre d’Argine stabilisce infatti che a turno i Sindaci dei quattro comuni svolgano il ruolo di Presidente alternandosi ogni 18 mesi. Siamo così giunti al turno del Sindaco di Campogalliano che succede alla presidenza del Sindaco (uscente) di Carpi. Nella prima seduta di Giunta della nuova consiliatura si sono ritrovati i tre neo sindaci Daniela Tebasti, Riccardo Righi e Caterina Bagni e il sindaco di Novi Enrico Diacci, unico già presente nella precedente Giunta dell’Unione.

“L’Unione delle Terre d’Argine promuoverà uno sviluppo del territorio rispettoso dell’Agenda 2030. Obiettivi già raccolti nel piano strategico Atuss e nel Piano Urbanistico Generale – prosegue la neo presidente Tebasti –. Li svilupperemo e daremo gambe con un forte investimento in ricerca di finanziamenti, con una maggiore attrattività per imprese innovative e con lo sviluppo di una viabilità sostenibile sull’intero territorio. Come Sindaci ci sentiamo affiatati e in sinergia per raggiungere obiettivi ambiziosi per i territori dei nostri Comuni. L’Unione sarà capace di erogare servizi sempre più vicini ai cittadini sviluppando politiche sinergiche nella sicurezza, nell’educazione e nel sociale. Ci teniamo collegialmente come neo Giunta dell’Unione a ringraziare gli amministratori della precedente consiliatura per il prezioso lavoro svolto. Ora siamo pronti per raccogliere il testimone e provare a costruire nuovi scenari di sviluppo sostenibile".

 

Nella foto, da sinistra, Caterina Bagni, Daniela Tebasti, Enrico Diacci e Riccardo Righi