Una nota del Comune

Approvato il Piano economico finanziario della gestione rifiuti

Con il solo voto a favore del Pd

“Abbiamo raggiunto in un quadrimestre gli obiettivi che ci eravamo dati a scadenza triennale. Le proiezioni su questi primi mesi del 2016 a tariffa puntuale e con il porta a porta integrale ci dicono infatti che siamo già all’84% di raccolta differenziata, a 56-57 chili/anno per abitante di rifiuto indifferenziato prodotto compreso quello abbandonato (nel 2014 erano 200, ndr.) e che la metà dei carpigiani non ha ancora mai esposto il bidoncino che definisce la parte variabile della tariffa”.

L’assessore all’Ambiente Simone Tosi ha commentato così, spiega una nota del Comune di Carpi, la delibera che poi è stata approvata ieri sera a maggioranza dal Consiglio comunale di Carpi sul Piano Economico Finanziario (PEF) e le tariffe per la gestione dei rifiuti urbani per il 2016. Gestione che sia a Novi di Modena che a Soliera avviene ormai con le stesse modalità (se si esclude il centro storico della nostra città). “Ci poniamo tra i primi come risultati e non solo nella nostra provincia ma in regione, idem dal punto di vista dei costi. Nel 2013 eravamo al 63% e ora abbiamo tagliato 10 mila tonnellate di rifiuti indifferenziati prodotti”. E a questo punto Tosi ha chiesto al Consiglio di prendere in considerazione una possibile riflessione riguardo ad esempio la raccolta della plastica, da rendere domiciliare magari, o sul pagamento di certi servizi come la raccolta a chiamata degli sfalci che tanti non utilizzano, o magari ancora sulla diminuzione della frequenza dei passaggi dei mezzi di Aimag per svuotare i bidoncini, per diminuire ulteriormente i costi.

 

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€

Accesso completo al sito, più la
versione digitale mensile

Un mese dell’universo digitale di VOCE al prezzo di 5 euro: comprende la ricezione della newsletter quotidiana VOCE Città con tutte le notizie del giorno, del settimanale VOCE in pdf ogni venerdì e l'accesso a tutti i contenuti di voce.it riservati agli abbonati tra cui articoli (anche dall’archivio), interviste, rubriche e i VOCE Podcast. (non comprende la lettura di VOCE Mese) Costo Mensile 5€