La cinese Shein (fast fashion on line) si accingerebbe a quotarsi alla borsa di Londra

Il rivenditore cinese di fast fashion online Shein (fondatore Chris Xu, sede a Nanchino)  avrebbe presentato in via riservata alle autorità britanniche i documenti per una potenziale quotazione a Londra. I tempi di un'offerta pubblica iniziale, che sarebbe probabilmente la più grande di Londra da dieci anni a questa parte, non sono stati immediatamente chiariti, poiché Shein è ancora in attesa dell'approvazione dell'autorità cinese di regolamentazione dei titoli. Un'IPO (offerta oubblica iniziale) potrebbe valutare il gigante del fast fashion circa 50 miliardi di sterline (63,3 miliardi di dollari), secondo quanto riportato da Bloomberg questo mese.