Il Concordia Hotel era già stato utilizzato nelle precedenti ondate della pandemia

Riaperto a San Possidonio l'Hotel per i positivi Covid dismessi

L'Ausl ha riaperto il Concordia Hotel per l’isolamento dei cittadini positivi al Covid. La struttura alberghiera di San Possidonio verrà utilizzata nuovamente per accogliere chi non ha ambienti adeguati presso la propria abitazione. Lo annuncia oggi un comunicato dell'Ausl che precisa che il Concordia Hotel è stato riattivato lunedì 10 gennaio. "CPL Concordia - comunica l'Ausl - ha risposto al bando promosso dall’Azienda sanitaria di ricerca di strutture da adibire all’accoglienza di persone positive al Covid nell’ambito dell’emergenza coronavirus".

Le porte della struttura si sono sunque riaperte per i cittadini Covid-19 positivi autosufficienti che necessitano di isolamento ma non dispongono delle condizioni di sicurezza, previste dal Dipartimento di Sanità Pubblica, nelle proprie abituali abitazioni. Ad oggi, 14 gennaio, sono 10 le persone presenti nella struttura, su una disponibilità attuale di 18 posti letto. Gli ospiti – che vengono segnalati dal Punto unico di accesso socio-sanitario del proprio territorio – avranno a disposizione una stanza con bagno. La gestione prevede una presenza giornaliera di operatori sanitari Ausl. I servizi generali quali pasti, lavanderia, pulizie sono a carico delle ditte affidatarie dei servizi aziendali.