L'iniziativa in calendario venerdì 25 novembre alla Polisportiva San Marinese

Cena solidale di Africa Libera, in partenza per Ghana e Costa d'Avorio

“Con le donne in Italia e nel mondo contro ogni violenza per l’emancipazione, i diritti e l’uguaglianza, grazie alle iniziative promosse dalle donne dell’Unione Terre D’Argine”. Con questo slogan, Marino Malaguti, presidente dell’Associazione “Africa Libera Odv” di Carpi, invita tutti a partecipare alla cena solidale che si terrà venerdì 25 novembre alle 20 presso la Polisportiva San Marinese, a cui seguirà un dibattito sulle tematiche delle disuguaglianze. Sarà anche l’occasione per salutare le due delegazioni, formate da una decina di persone, in partenza a fine dicembre prossimo per il Ghana e la Costa d’Avorio.

Tra di loro ci sarà anche l’Assessore Tamara Calzolari in rappresentanza del Comune di Carpi per presenziare all’inaugurazione del Centro "Casa della Pace”, realizzato da Africa Libera nel villaggio di Giuglo-Zagna, a Bangolo, che, oltre ad essere la sede della sezione ivoriana dell'Associazione Africa Libera, disporrà di locali per l'assistenza sanitaria, una scuola primaria e una d'infanzia. Inoltre verranno inaugurati anche due pozzi finanziati dall’Associazione “Il Sorriso” di Bologna, il rinnovato Centro Sanitario di Soumaye grazie alla donazione della dottoressa Licia Mantovani e l’impianto d’irrigazione dei campi di cacao, mais e riso a Béoumi, finanziato da Paolo Baldazzi. Il ricavato della cena, (a base di gnocco-tigelle- salumi e dolci fatti in casa al costo di quindici euro con prenotazione obbligatoria al 3332208435) verrà devoluto alle donne che lavorano nelle cooperative di Africa Libera per finanziarsi i trasporti che le portano a lavorare i campi di agricoltura biologica in Costa d’Avorio ed in Ghana. “Sarà anche l’occasione – afferma Malaguti – per ringraziare tutti coloro che ci sostengono e scambiarci gli auguri di Buon Natale ed un migliore Anno Nuovo in pace, amore, amicizia e solidarietà”.

(Nelle foto: i responsabili di Africa Libera Odv con l'assessore Calzolari e alcumi scatti "africani" dell'Associazione)