Il Carpi perde il derby di Reggio Emilia

Prima sconfitta dell'anno per i biancorossi

Il Carpi perde il derby di Reggio Emilia

Il turn-over massiccio di Riolfo non paga

REGGIO EMILIA - Il novanta per cento, forse il 99, dei tifosi del Carpi penserà che la sconfitta dei biancorossi nel derby di Reggio Emilia sia imputabile all’eccessivo turnover voluto da mister Riolfo. E forse avranno anche ragione. Ma il campo ha raccontato di un Carpi che nel primo tempo è stato padrone della partita, andando vicino al gol in un paio di occasioni ma si è fatto uccellare in contropiede. Copione ripetuto nella ripresa. Con i se e con i ma non si fa calcio, quindi i “chissà se quelle due palle fossero capitate a Vano e non a Carletti…” lascia il tempo che trova. O forse no…

LA PARTITA. Il Carpi, schierato a specchio dell’avversario con un inedito 3-4-1-2 ricco di turnover con Carletti e Biasci in avanti, concede subito un tiro a Varone (fuori di poco) ma poi diventa padrone del campo e va vicino al gol con Pellegrini. La vena ultraoffensiva dei biancorossi viene però punita al 17’, quando una Reggiana fin lì solo guardinga va in vantaggio trasformando un contropiede 4 contro 1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo offensivo dei biancorossi. Una disattenzione pesante. Il gol subito non frena l’azione del Carpi, che continua a giocare ma l’occasione più chiara capita ancora alla Reggiana e ancora in contropiede, con Nobile a rispondere da campione alla volèè da campione di Scappini.

Nella ripresa, Carletti fallisce subito la palla dell’1-1 non impattando bene in mischia da due passi e la dura legge del gol sbagliato gol subito si ripete puntuale, con Scappini che al 64’ infila in girata sul primo palo dopo un errore in uscita di Boccaccini e un pisolino di Sabotic in marcatura. Sul 2-0, Riolfo butta nella mischia Vano e Saric per Maurizi e Saber, ma la partita è ormai scappata di mano.

REGGIO AUDACE-CARPI 2-0

Reti: 17’ Marchi, 64’ Scappini

REGGIO AUDACE (3-4-1-2): Narduzzo, Spanò, Rozzio, Costa; Libutti, Rossi (78’ Radrezza), Varone (73’ Espeche), Lunetta (73’ Favale); Staiti; Scappini (78’ Kargbo), Marchi (83’ Haruna).

A disposizione: Voltolini, Martinelli, Zanini, Santovito, Kirwan, Muro.

Allenatore: Alvini

CARPI (3-4-1-2): Nobile, Sabotic, Boccaccini, Ligi; Pellegrini (77’ Rossoni), Saber (67’ Saric), Fofana, Lomolino (56’ Carta); Maurizi (67’ Vano); Carletti (77’ Mastaj), Biasci.

A disposizione: Rossini, Sarzi Puttini, Pezzi, Varoli, Van der Heijden, Clemente, Simonetti.

Allenatore: Riolfo

Arbitro: Meraviglia di Pistoia, assistenti Mariottini di Arezzo e Meocci di Siena

Note: Vano fallisce un calcio di rigore al 90’; espulso Sabotic all’87’ per doppia ammonizione; ammoniti Costa, Saber, Spanò; recupero 1’ primo tempo e 5’ secondo tempo

490 visualizzazioni