Sport protagonista al Giardino

E con De Ascentiis si punta a creare una base per il golf

Sport protagonista al Giardino

CARPI – Uno dei punti di forza nell'offerta sportiva del Club Giardino è quello del settore golf, gestito dal Maestro Allenatore, Paolo De Ascentiis, già professionista responsabile del settore giovanile italiano. A lui abbiamo rivolto alcune domande.

Maestro De Ascentiis, cosa l’ha spinta a assumere la gestione del golf a Carpi?

«Ho avuto modo di insegnare per qualche anno presso il Golf Giardino di Carpi – spiega De Ascentiis–. Devo ringraziare quindi tutte le persone che hanno permesso questo, dall’allora presidente dell’associazione che gestiva direttamente il campo, il dottor Mario Martinelli, al segretario, l'Ingegner Andrea Gandolfi e tutte le persone che hanno permesso la creazione di questa importantissima realtà. A seguito del passaggio della gestione del campo direttamente in capo al Club Giardino, l’anno scorso il presidente del Club, Enzo Bordini, mi ha chiesto di organizzare e gestire il settore golf. Avendo tanti amici, golfisti e non, al Giardino, ho accettato con grande piacere. Con l’ultima elezione delle cariche sociali è divenuto presidente il Notaio Carlo Camocardi, già mio allievo da anni. Il tutto è poi andato di conseguenza. Abbiamo costituito la commissione sportiva, ci siamo messi in regola con la Federazione Italiana Golf e  da lì è partito il mio lavoro».

Quali sono i suoi obbiettivi?

«Ho avuto una richiesta precisa e chiara dal Club: aumentare il numero dei golfisti, creare una settore giovanile, sviluppare sinergie con i migliori campi limitrofi e creare un centro di avviamento allo sport del golf, per poter essere di base e di appoggio per tutto il golf regionale».

Sembra un progetto molto ambizioso. Come pensa di fare?

«Qui potrei peccare di presunzione, ma il mio passato, di Manager e di Coach, mi consente di conoscere e far arrivare a Carpi l’eccellenza. Non sono qui solo per lavoro, ma soprattutto per prestigio; insegno in zona da più di trent'anni e tutti conoscono come la penso e come lavoro. Intanto, per la Festa dello Sport, a Carpi ci saranno tutte le più importanti istituzioni del Golf, la Federazione, i circoli e le società golfistiche più prestigiose della zona. Insomma una bel biglietto di presentazione».

Non mancherà la solidarietà a favore dei terremotati di Amatrice...

«Si, le iscrizioni che verranno fatte nella giornata del 10 settembre, saranno destinate per il cinquanta per cento ai progetti di ricostruzione che saranno individuati dal consiglio direttivo del Club».

903 visualizzazioni