L'azienda ha realizzato un manifesto per promuovere modi d’agire inclusivi

Alla Coop Bilanciai Campogalliano c'è la 'certificazione per la parità di genere'

La Cooperativa Bilanciai di Campogalliano è diventata una azienda certificata per "parità di genere". L'azienda di Campogalliano infatti ha sottoscritto un manifesto che promuove modi d'agire "inclusivi" per entrambi i generi. Si è trattato del momento conclusivo di un percorso che in aziend ha coinvolto tutta la struttura e che la presidenza e la direzione della cooperativa ha voluto rendere pubblico invitando a partecipare quanti hanno collaborato, anche da esterni, al lavoro svolto. "Il numero di imprese che hanno ottenuto la Certificazione per la parità di genere - chiarisce la cooperativa di Campogalliano - è in costante aumento. Al 31 maggio 2024 erano già 11.429, di cui 1.235 in Emilia-Romagna e 175 in provincia di Modena (fonte Accredia). A spingere le imprese in questa direzione hanno contribuito sia i finanziamenti pubblici derivanti dal PNRR sia il fatto che la Certificazione UNI/PdR 125:2022, che misura una serie di parametri come la presenza di opportunità di crescita neutrali per genere, l’equità remunerativa, la tutela della genitorialità e condizioni che sostengono la conciliazione tra vita e lavoro, consente in molti casi di ottenere un punteggio più elevato quando si partecipa a bandi di carattere pubblico. Sarebbe però profondamente sbagliato sottovalutare l’impegno, organizzativo e individuale, che comporta il completamento di un percorso che dura diversi mesi, con decine di ore di formazione che interessano tutti i collaboratori, momenti di confronto e follow up per verificare se il seme del cambiamento ha iniziato ad attecchire".

Dal lavoro svolto è scaturito un "manifesto" che sarà posizionato in diversi punti strategici dello stabilimento, sia nell’area produttiva sia negli uffici e che si articola in cinque punti. Utilizzando un linguaggio semplice e diretto, nel testo si fa esplicito riferimento al rispetto e all’inclusività, ai concetti di equità e parità salariale, alla formazione, per poi ricordare il valore delle parole e concludere con un richiamo forte all’intergenerazionalità, all’importanza cioè della interazione tra persone di età diverse. “Come avviene di solito in Cooperativa Bilanciai tutto è partito dal basso e la proposta di avviare questo percorso è stata accolta molto favorevolmente anche perché in perfetta coerenza con i valori di eguaglianza e solidarietà ai quali la Cooperativa si ispira” spiega Laura Vanini coordinatrice del progetto per l’azienda di Campogalliano. “I risultati conseguiti sino ad oggi sono così incoraggianti che abbiamo voluto organizzare un momento di condivisione aperto alla stampa per favorire, anche da parte dell’opinione pubblica, la conoscenza e la condivisione di cosa significhi lavorare su temi così importanti. Vogliamo sottolineare l’utilità di questi percorsi il cui valore va decisamente oltre l’ottenimento della certificazione, con l’auspicio che siano sempre più numerose le aziende che scelgono di mettersi in discussione anche sulla parità di genere e sull’inclusività” ha concluso Enrico Messori, presidente della Cooperativa Bilanciai.

(Nella foto: i vari "attori" dell'iniziativa, da destra, Maria Luppi, responsabile Marketing di Coop Bilanciai, Laura Vanini HR Organization Coop Bilanciai, Enrico Messori presidente Coop Bilanciai, Daniela Grenzi co-fondatrice Cooperativa Sociale LUNEnuove, Luca Lolli Istruttore Mindfulness e Domoterapeuta, Paola Vigarani vittimologa e counselor professionale)