Botta e risposta tra i partiti dopo la presa di posizione del Consiglio comunale di Modena che chiede un riesame del progetto

La Bretella Campogalliano-Sassuolo fa discutere di nuovo in Assemblea regionale

Si è parlato di nuovo del progetto della Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo in Regione, dopo che il Consiglio comunale di Modena, con i voti determinanti del Pd, ha approvato a maggioranza nei giorni scorsi un ordine del giorno che ne auspica una revisione del progetto e, di fatto, mette in dubbio la sua fattibilità. Su richiesta dei gruppi politici, la questione è stata esaminata dall'Assemblea regionale in un question time a cui ha preso parte l'Assessore regionale Andrea Corsini il qual ha ribadito l'importanza strategica che il tratto autostradale riveste per la Regione Emilia-Romagna. Le risposte dell'assessore hanno scatenato, come era prevedibile, commenti contrastanti da parte dei partiti rappresentati in Regione.

 

"Anche la Giunta regionale sbugiarda il pd di Modena, che è in totale confusione - commenta il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Luca Cuoghi - L' assessore Corsini, interrogato in aula, ha ribadito quanto già affermato nei giorni scorsi alla stampa: la bretella Campogalliano-Sassuolo va fatta! La strada è infatti ritenuta dalla Regione di importanza strategica e perciò inserita nel piano della rete viaria nazionale 2025. Si evidenzia inoltre che la stessa bretella ha già ottenuto valutazione positiva di impatto ambientale. Proprio ora che è ripartita la fase di acquisizione della disponibilità dell’area, l’unica posizione possibile è quella di affiancare il governo, al lavoro per una rapida esecuzione dell’opera, che non può attendere ulteriori ritardi e tentennamenti".

“Il Pd dovrebbe fare pace con se stesso e decidere una volta per tutte le proprie intenzioni sulla Bretella Campogalliano-Sassuolo - commenta invece Silvia Piccinini, capogruppo in Regione del Movimento 5 Stelle -. Le parole dell’assessore Corsini oggi in Regione vanno nella direzione opposta a quella sostenuta dalla maggioranza che guida il Comune di Modena. Il Movimento 5 Stelle, invece, continua a sostenere che l’opera deve essere rivista. Quello che appare evidente è che mentre il territorio di Modena chiede che si metta mano ad un progetto decennale e che ormai è assolutamente anacronistico, la Regione voglia continuare a sostenerlo a testa bassa senza nessun ripensamento. Continuare a definire come ‘strategica’ la Bretella, così come ha fatto oggi in aula l’assessore Corsini, significa fare carta straccia di un documento approvato dal Consiglio comunale di Modena e che non può essere ignorato".

(Nella foto: una ipotesi di progetto di raccordo autostradale della Bretella a Campogalliano)