Ritrovare sé stessi in Sorgente di Vita

Ritrovare sé stessi in Sorgente di Vita

Ritrovare sé stessi in Sorgente di Vita

Cambia location ma  non la mission “Sorgente  di vita”, che  dal 2007 propone percorsi  di crescita individuale e collettiva,  si trasferisce in una  nuova sede (in via Lenin  40F) allestita con  numerosi tatami  e saletta con  futon fra oli  essenziali, cristalli  e profumo  di incenso.  Accanto alla  porta d’ingresso è  appeso al soffitto un  ramo di nocciolo a cui sono  legati nastrini colorati e fogli  arrotolati con su scritti i sogni  degli associati.  Insomma c’è tutto il necessario  per continuare il  progetto che si sintetizza in  pochi semplici parole: “Se  ti cerchi, ci trovi”. Perché le  attività del centro sono rivolte  a chiunque sia disposto a  mettersi in una condizione  di ascolto per acquisire una  nuova consapevolezza e iniziare  un percorso di evoluzione  interiore che porti benessere  nella quotidianità.  Ogni esperto coinvolto ha  quindi l’obiettivo di accompagnare  le persone in questo  tipo di cammino tramite  diverse iniziative:  si va da  corsi di meditazione  a esercizi  di yoga, da tecniche  di shiatsu  a rilassamento  con i mantra e  molto altro ancora.  Inoltre “Sorgente di vita”  dedica un’attenzione particolare  al mondo delle mamme  con esercizi di preparazione  al parto e mattinate da condividere  con i propri bambini  da zero a nove mesi.  La responsabile dell’associazione,  Monica Lugli, coltiva  la sua passione per il Giappone  da quando aveva tredici  anni prima con il karate,  diventando cintura nera, poi  con l’approfondimento della  medicina orientale e lo studio  in apposite scuole professionali  sia di yoga che di  shiatsu, arrivando a vincere  un concorso di imprenditoria  femminile promosso dall’Ecipar  di Modena con una  scuola di formazione shiatsu  per donne single con figli.  «Da trent’anni pratico, studio  ed insegno alle persone a  prendersi cura di sé stesse: è  il mio Dono. Ognuno è libero  e come tale può scegliere,  lasciarsi andare, confrontarsi,  condividere. “Qui da Noi  si Può”: tutto è possibile».

145 visualizzazioni