Via la plastica monouso: Mc Donald's in Italia comincia dalle cannucce

È diventata virale, ma non si tratta di una strategia di marketing pensata per vendere l’ennesimo nuovo prodotto. La campagna Plastic free è uno sforzo collettivo che mira a ridurre via via l’uso della plastica monouso, cioè di tutti quegli oggetti (come posate, piatti, bicchieri, cannucce, eccetera) che ci servono al massimo per 20 minuti ma che non si biodegradano nemmeno in un centinaio di anni, perché si spezzettano in unità microscopiche. Questa rivoluzione nelle abitudini è partita senza aspettare che la direttiva europea (che vieterà queste tipologie di prodotti a partire dal 2021) venga adottata dal proprio Stato. I soggetti più disparati (singoli cittadini, scuole, aziende, esercizi pubblici, supermercati, amministrazioni locali) si stanno infatti già facendo promotori di iniziative Plastic free: da Terni a Milano, da Lampedusa a Carpi, dove sono attive diverse azioni che racconteremo in questa rubrica. Una di queste è stata intrapresa da McDonald’s che, come ha fatto sapere attraverso una nota dell’azienda, “...essendo la maggiore catena di ristorazione al mondo ha la responsabilità di dare il buon esempio realizzando cambiamenti che abbiano un impatto a livello globale (…). I nostri consumatori ci dicono che lo spreco degli imballaggi è il primo tema di sostenibilità che vorrebbero vederci affrontare”. 

 

 

 

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale annuale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€

Accesso completo al sito, più la
versione digitale mensile

Un mese dell’universo digitale di VOCE al prezzo di 5 euro: comprende la ricezione della newsletter quotidiana VOCE Città con tutte le notizie del giorno, del settimanale VOCE in pdf ogni venerdì e l'accesso a tutti i contenuti di voce.it riservati agli abbonati tra cui articoli (anche dall’archivio), interviste, rubriche e i VOCE Podcast. (non comprende la lettura di VOCE Mese) Costo Mensile 5€