Bontà di Carpi a poco prezzo

Bontà di Carpi a poco prezzo

Il triste panorama gastronomico di una città, o presunta tale, che non ha un piatto tipico e con feste di paese che non valorizzano neppure l’unico prodotto del territorio, il Lambrusco di Santa Croce, è stato insperatamente illuminato, nel 2018, dall’apertura di quelli che definirei, senza mezze misure, tre provvidenziali centri del gusto. A cominciare da Piacere Pizza, una pizzeria da asporto sbarcata in primavera, che ha finalmente portato a Carpi un pizza fritta degna di questo nome. 

Tra le tante alternative a menù, tutte irressitibili, vi consigliamo la Montanara (costo: 5 euro): non la solita pizza fritta farcita, ma la pizza, un disco soffice e dorato, è condita con un’abbondante e profumatissima mestolata di pummarola e una spolverata di Grana. A giugno, in pieno centro storico (via Guaitoli), ha aperto Il Dubai Street food: dove la cucina etnica di strada, grazie all’accuratezza delle preparazioni e alle fragranze di un autentico forno tandoori, raggiunge livelli quasi gourmet. Tra le tante proposte del menù, tutte interessanti, vi consigliamo due piatti: un bel Nan Quima (focaccia farcita con manzo, erbe, spezie da accompagnare con una profumatissima salsa di yogurt e menta: costo 3,50 euro); o l’esplosivo Tacos (una specie di piadina di mais fritta, farcita con carne tritata di manzo, salsa avocado, peperoni, cipolla e spezie varie: costo 5 euro). 

Last but not least, a fine ottobre, in via Caduti del lavoro, ha tagliato il nastro il Micropanificio Mollica, dove, a parte il pane, ogni giorno vengono alla luce le numerose delicatezze, dolci o salate. Tra queste vorremmo segnalarvi il raffinato e delicatamente aromatico Erbazzone di zucca, il migliore che fino ad ora abbiamo assaggiato: sia per la consistenza dell’impasto, sia, soprattutto per il gusto molto equilibrato del ripieno, con la zucca insaporita dal soffritto di cipolle fatte andare con il lardo condito (costo: 21 euro al chilogrammo).

154 visualizzazioni