Settegiorni del 10 dicembre

Allargando la rubrica dai consueti Settegiorni ai dodici mesi di questo 2020, non viene la voglia di tracciar bilanci. Quanto meno avendo ben presente quello, tragico, degli oltre cento decessi registrati a Carpi dall’inizio della pandemia. Non c’è molto da segnalare in un anno nel quale le cronache del Covid sono straripate, ridimensionando ogni altra notizia. I grandi temi di via dell’Industria, del “biscione”, del parco della Cappuccina, del nuovo Ospedale e dell’Università, del restauro del Torrione, delle misure a sostegno della viabilità “dolce”; le polemiche sul “ foglio bianco” per il centro storico e la ztl in corso Roma; i tormentoni della Diocesi senza Vescovo, dei pioppi cipressini sulla tangenziale, della gara per Unieco, del nuovo, contestato polo commerciale sorto nella zona ovest, del fallimento Dentix, della fulminea presidenza Morelli al Carpi Calcio; i segnali sinistri dalle aziende del tessile abbigliamento; perfino un dramma umano del quale non si intravede soluzione come quello degli addetti della Goldoni...

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€