Settegiorni del 12 novembre

Pfizer annuncia la messa a punto del vaccino anti Covid e subito il suo titolo in borsa schizza verso l’alto, mentre precipitano le azioni Diasorin, produttrice di test diagnostici per il Covid. E insieme crolla il valore di Zoom, la società di servizi in teleconferenza arricchitasi con il lockdown, mentre risale la quotazione del petrolio, per la fiducia che la gente possa finalmente rimettersi in auto. In tutto questo su e giù interdipendente, si capisce che non sarà mica facile metter mano all’economia globalizzata.

L'accesso è riservato agli Abbonati

Se sei già abbonato, accedi per vedere l'articolo completo

Accedi

Accesso completo al sito, più la
versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 49€

Accesso completo al sito, più la
versione cartacea e la versione digitale

Vi permette di accedere a tutti i contenuti web di VOCE.it e di ricevere il settimanale stampato a casa o in azienda e la versione digitale in formato PDF direttamente al vostro indirizzo mail. Costo Annuo 65€